STORIA DI HOLOIL®

Nel 2006 iniziano gli studi clinici nell’ambito della medicina umana con un’ampia varietà di trattamenti terapeutici su ulcere e piaghe da decubito. Da Gennaio 2007 RI.MOS. viene accreditata come Laboratorio MIUR (Ministero Università e Ricerca). I risultati iniziali presso la Clinica Barbantini di Lucca nel reparto di vulnologia, uno dei più importanti centri nazionali di riferimento, superarono le più ottimistiche previsioni.

Nel 2008 RI.MOS. presenta il dossier tecnico e la documentazione necessaria ottenendo la registrazione e la certificazione CE di Holoil®(marchio per mercato Italiano) e Hyperoil® (marchio per mercato Estero) come Dispositivo Medico Classe IIb.Nel 2009 RI.MOS. inizia la commercializzazione del prodotto con il marchio HYPERMIX® per uso veterinario e nel 2011 comincia la commercializzazione vera e propria del brand Holoil® per uso umano (marchi utilizzati per la commercializzazione nel mercato Italiano).

Il 13/02/13 la prima pubblicazione scientifica sull’utilizzo di HOLOIL® nella cura delle ulcere vascolari in “piede diabetico” viene presentata dalla prestigiosa rivista scientifica BMJ (British Medical Journal).La Dr.ssa M. Letizia Iabichella, specialista in angiologia e vulnologia, autrice del case-report intitolato: “L’uso di un estratto di Hypericum perforatum ed Azadirachta indica nel piede diabetico avanzato: un risultato inaspettato”, documenta il “risultato clinico inaspettato” del trattamento con Holoil® di ulcere vascolari complicate dei piedi di un paziente diabetico a complessa gestione clinica, come sono spesso le ulcere in “piede diabetico”, con esposizione ossea, tendenza ad estendersi in profondità e suscettibilità alle infezioni recidivanti.Nel case-report viene documentata l’efficacia clinica dell’utilizzo di Holoil® ed anche la sua somministrazione come “automedicazione domiciliare”, eseguita dai familiari. È la prima evidenza medica che riporta uno straordinario e rilevante risultato con una medicazione avanzata multifunzionale autonoma a base vegetale, Holoil®, in ulcere vascolari difficili in “piede diabetico”.

RI.MOS. nel dicembre 2012 deposita il nuovo brevetto per la fabbricazione e la commercializzazione di un altro prodotto, brevettato in Europa, in molti altri paesi extra europei e negli Stati Uniti.

RI.MOS. si è impegnata in tale acquisizione perché tale invenzione rappresenta un’altrettanta valida alternativa ad Holoil® dato che utilizza gli stessi principi attivi ma con un sistema diverso di realizzazione. Il metodo di produzione per l’estrazione dei principi attivi dalle due piante, Neem e Iperico, è innovativo e non necessita della produzione di oleolito di quest’ultimo. Questo tipo di produzione migliora la stabilità dell’estratto e con molta probabilità questo porterà in un prossimo futuro ad un allungamento dei termini di scadenza.

Nel marzo del 2012 è cominciata la commercializzazione all’estero di questo nuovo prodotto con il nome di HYPEROIL®.

Nel 2013 nasce il marchio HOLOIL SYSTEM® che raggruppa la linea di prodotti per uso umano e veterinario che hanno una similare filosofia produttiva e sono a base di Neem o Iperico, per coadiuvare la cura delle lesioni tessutali in ogni ambito possibile.

Della famiglia Holoil System® fanno parte anche i nuovi prodotti lanciati nel 2017 e 2018.

2017lancio di H3, Gel ozonizzato a base vegetale, registrato come Dispositivo medico di classe 1. Il prodotto è indicato per il trattamento di disturbi microcircolatori, caratterizzati da crampi, dolori ed edema. 

2018: lancio di MYKUTIS®, supporto medicato, registrato come Dispositivo medico di classe IIb. Un rivoluzionario scaffold di acido L-polilattico funzionalizzato con estratto di fiori di Iperico e olio di Neem. Coadiuva la rigenerazione e la riparazione tessutale in lesioni acute e croniche. Esclusivamente ad uso medico-ospedaliero.